AION

Rilievi d'arte 3D - AION

AION: Conservare l’arte è una questione di rilievo

AION - RIlievi-arte-3D

Acquisire, riprodurre, valorizzare: le 3Dimensioni dell’arte

Rilievi d'arte 3D - AION
Foto copyright © Governatorato S.C.V. – Direzione dei Musei – Tutti i diritti riservati

AION è un insieme di attività che permettono di acquisire informazioni e schemi digitali partendo da sofisticati rilievi metrici e fotogrammetrici di beni architettonici e monumentali: il risultato è un accuratissimo insieme di dati delle strutture tridimensionali, degli spazi geometrici, dei beni monumentali in essi contenuti.

Digitalizzazioni  2D e 3D consentono una mappatura delle strutture con geolocalizzazione e uno sviluppo vettoriale in grado di archiviare e gestire un’incredibile mole di informazioni per realizzare delle rappresentazioni tridimensionali e bidimensionali di beni archeologici, architettonici e artistici. AION consente di conservare digitalmente nel tempo il patrimonio di beni artistici e opere d’arte rilevati, al sicuro da eventuali danni e minacce naturali, generando, attraverso una sofisticata fase di rilievo sub-millimetrica, una completa archiviazione delle caratteristiche di luoghi e beni di valore di ogni tipologia.

I rilevamenti ripetuti in periodi temporali diversi permettono un efficiente monitoraggio oggettivo delle variazioni strutturali causate da fenomeni di deterioramento, utili a fini assicurativi e di tutela del patrimonio artistico: dalle digitalizzazioni ottenute con il progetto AION è possibile ottenere le informazioni per eseguire, in caso di calamità, un efficace e completo restauro dei beni architettonici e monumentali che altrimenti potrebbero andare perduti.

 

 

AION: un sistema innovativo per la tutela e valorizzazione del patrimonio artistico

Rilievi artistici 3D - AION
Foto copyright © Governatorato S.C.V. – Direzione dei Musei – Tutti i diritti riservati

Il sistema che trasforma in archivio digitale il patrimonio artistico e culturale

Complessi monumentali, sale affrescate, statue, strutture architettoniche e luoghi di interesse artistico, possono soffrire particolarmente per i danni causati da eventi climatici avversi, catastrofi naturali, fenomeni di inagibilità che rendono inaccessibili tali beni ai visitatori e che negano la possibilità di gustare tanta bellezza prodotta dagli artisti nei secoli. Le tecnologie tradizionali permettono solamente una catalogazione e archiviazione per immagini delle opere mobili e, solo parzialmente, delle opere immobili.

AION grazie alle sofisticate tecniche di rilevazione e digitalizzazione che Archimede ha studiato ed applicato, ad esempio nei rilievi in corso da alcuni anni presso i Musei Vaticani, consente di preservare digitalmente i beni culturali del nostro Paese, ma anche di qualsiasi ente e struttura del mondo, generando riproduzioni minuziose e fedeli, ad altissima definizione in ogni loro caratteristica, rendendo disponibile qualsiasi tipologia di restituzione (vettoriale, fotografica, 2D e 3D).     

Rilievi Laser Scanner

La tecnologia di rilievo scanner a luce riflessa di manufatti complessi o di ampie dimensioni permette di acquisire le coordinate spaziali dell’edificio, con passo submillimetrico e, in abbinamento a speciali fotocamere professionali, restituisce una densa nuvola di punti colorata con un elevato grado di dettaglio e precisione.
Dall’elaborazione delle singole scansioni è possibile produrre: modelli tridimensionali, elaborati vettoriali (piante, prospetti e sezioni), ortofoto a colori, planimetrie del quadro fessurativo e materico ecc.

Fotogrammetria di prossimità con Droni

La fotogrammetria moderna è la tecnica che consente di determinare  forma, colore e posizionamento di vaste aree di territorio, partendo da almeno due fotogrammi distinti (Image Based Modeling). L’avvento dei droni e la miniaturizzazione dei sensori ha consentito di portare in quota camere, sensori termici o multispettrali in grado di effettuare raccolte dati ad elevata precisione, utilizzabili nel rilievo di prospetti di beni artistici di notevoli dimensioni.

Rilievi Topografici

Attrezzature Total Station, livelli e GPS rivestono un ruolo importante e altamente qualificato anche per il monitoraggio geodetico e industriale, indispensabile per completare le esigenze di rilievo del progetto Aion.

Rilievi 3D Image Based Modeling

Rilievi laserscan di opere d'arte - AION
Foto copyright © Governatorato S.C.V. – Direzione dei Musei – Tutti i diritti riservati

L’evoluzione delle tecniche Image Based Modeling, degli elaborati di calcolo e delle fotocamere, consentono oggi di riprodurre digitalmente, in 3D e in alta definizione, anche oggetti molto complessi. Le rasterizzazioni tridimensionali raggiungono con questo sistema un’accuratezza metricamente e una trama della superficie (textures) fedele all’originale. Il postprocessing dei dati consente di produrre i seguenti elaborati: ortofoto, fotopiani e alzati, planimetrie, sezioni, oltre a modelli per il web e riproducibili con tecnologie di stampa 3D, dal dettaglio sempre più avanzato grazie alla continua evoluzione tecnologica.

Riprese fotografiche ad alta risoluzione e foto 360° immersive

Mediante l’utilizzo di teste panoramiche motorizzate, fotocamere professionali e ottiche dedicate, è possibile restituire gigapixel di intere pareti affrescate, singole tele o dettagli su specifiche porzioni.
La stessa tecnologia ci consente di produrre foto a 360° utili per la realizzazione di viaggi virtuali, così come per il completamento di rilievi tradizionali.

Rilievi a luce strutturata

Per aree particolarmente di pregio oppure per effettuare rilievi speciali destinati al restauro minuzioso di un’opera d’arte, viene utilizzato un sistema a luce strutturata che per il suo funzionamento impiega la proiezione di pattern direttamente sulla superficie dell’oggetto; l’immagine proiettata si deforma colpendo l’oggetto permettendo ai sistemi tecnologici di visione di calcolare la profondità degli oggetti colpiti e di ottenere altre informazioni sulla superficie.

Condividi sui social network!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin