Il Sicilia Virtual Museum e il valore dei Musei virtuali 3D

Museo Virtuale 3D Sicilia

Ben ritrovati a un nuovo approfondimento di Archimede Arte!

A Palazzo Riso a Palermo è stato presentato dall’assessore regionale ai Beni Culturali il “Sicilia Virtual Museum”, primo museo virtuale siciliano.
Si tratta di una struttura che consente un vero e proprio viaggio immersivo a 360 gradi attraverso il patrimonio culturale siciliano in maniera avvincente e moderna. Dopo Palazzo Riso il progetto è stato presentato il 23 febbraio al Salone dell’Archeologia e del turismo culturale di Firenze “TourismA” per incentivare la conoscenza del patrimonio artistico della Sicilia per mezzo della tecnologia.

Il museo 3D consentirà di esplorare per mezzo di occhiali tridimensionali oltre 20 siti culturali dell’isola.
Le visite dureranno circa 4 minuti e potranno essere personalizzate nei contenuti sulla base delle preferenze dei visitatori. Gli utenti quindi sono i veri e propri protagonisti di questa avvincente esperienza di fruizione dell’arte, innovativa nella forma e propedeutica alla visita delle meraviglie fisiche vere e proprie.

Museo Virtuale 3D Sicilia

Sicilia Virtual Museum: il museo virtuale 3D delle bellezze della Sicilia

Le ricostruzioni 3D dei siti artistici potranno essere esplorate sia singolarmente che nel complesso nel corso di una sola visita, e l’utente potrà persino decidere l’ordine con il quale visionarle. I video immersivi saranno accompagnati da audio bilingue italiano e inglese per assicurarne piena comprensione.

Il Sicilia Virtual Museum permette di esplorare con appositi occhiali le meraviglie dell’isola, dalla Valle dei templi fino al Satiro danzante di Mazara.

Tra gli oltre 20 siti culturali che potranno essere esplorati nelle visite virtuali 3d immersive abbiamo:

  • Il Museo Archeologico Salinas
  • Il Museo Archeologcio Paolo Orsi di Siracusa
  • La Villa Romana del casale di Piazza Amerina
  • Il Museo Regionale di Aidone
  • L’area archeologica di Morgantina
  • Palazzo D’aumale di Terrasini
  • L’Orecchio di Dionisio
  • L’Antiquarium di Himera

I tour virtuali 3D sono una delle modalità più avvincenti al servizio della divulgazione culturale. Questa tecnologia immersiva consente di esplorare le meraviglie artistiche del passato anche da lontano, di espandere la percezione delle bellezze storiche in maniera più completa, di attrarre un pubblico più giovane di quello medio per mezzo delle potenzialità digitali del mezzo moderno.

I musei virtuali immersivi come il Sicilia Virtual Museum mettono al centro dell’esperienza di fruizione dell’arte i visitatori, garantendo una grande possibilità di personalizzare l’esplorazione dei siti archeologici nei tempi e nelle destinazioni. Sono modalità in continuo divenire che si adattano all’evoluzione tecnologica delle piattaforme di realtà virtuale.

Musei virtuali: come aiutano a promuovere la conoscenza

I musei virtuali sono strumenti al servizio del marketing culturale che consentono di anticipare la fruizione delle memorabili opere del passato e magari a incentivare il desiderio di passare a visitarle con i propri occhi.
Sono tecnologie versatili e applicabili a diverse piattaforme (pensiamo ai tour virtuali dei Musei Vaticani basati sul materiale di Archimede Arte) che non sminuiscono la bellezza delle opere di partenza, ma al contrario ne incentivano la conoscenza e ne aiutano la diffusione ovunque nel mondo, sia per scopi culturali che commerciali. Si possono così promuovere le ricchezze regionali anche al di fuori dei territori di appartenenza, di allineare i musei sugli standard moderni, di amplificare la notorietà,

Queste piattaforme immersive da vari anni si propongono come una modalità consolidata per rivivere le esperienze del passato in una forma nuova e accattivante che offre agli utenti una grande comodità e una completezza di esposizione. Si tratta di forme di promozione dei musei particolarmente indicate a quelle strutture che vogliono raggiungere un pubblico giovane meno propenso a visitare siti tradizionali, e per rendere l’offerta culturale più trasversale alle varie piattaforme virtuali (pensiamo ai tuor 3D che possono essere ospitati sul sito oppure su piattaforme come Youtube).

Archimede Arte sostiene gli enti culturali che vogliono innovarsi per valorizzare al massimo la bellezza delle proprie opere e dei siti culturali sotto la loro tutela. Scopri come le nostre soluzioni di conservazione 3D dell’arte riescono a mantenere intatta e persino a valorizzare il fascino intramontabile delle opere artistiche.

Condividi sui social network!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *